Direttiva Macchine

La direttiva 98/37/CE (direttiva europea che ha riunito precedenti le esistenti direttive in materia: 89/392/CEE, 91/368/CEE ecc.) prevedeva che le nuove macchine, commercializzate per la prima volta sul territorio della U.E., riportassero la marcatura CE. Quest’ultima attestava che erano stati rispettati, nella progettazione e nella realizzazione della macchina, i requisiti minimi per garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori che utilizzano tali apparecchiature.

Con DLgs 17/2010 entra in vigore la “NUOVA DIRETTIVA MACCHINE” attuazione della direttiva 2006/42/CE, relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori. Sarà pertanto necessario che, in caso di acquisto di una nuova macchina (anche in locazione finanziaria), la stessa venga accompagnata da dichiarazione di conformità ai requisiti di sicurezza stabiliti dalla Direttiva 2006/42/CE, e dallo specifico manuale d’uso.

La ns. società fornisce assistenza alle Aziende per:

  • la costituzione del “FASCICOLO TECNICO” necessario per redigere la
    dichiarazione “CE” di conformità (per macchine, attrezzature e componenti di sicurezza situati nell’ambito di applicazione della direttiva);
  • la stesura e/o revisione, se già esistente, del “MANUALE DI ISTRUZIONI PER L’USO E LA MANUTENZIONE”, in lingua italiana, da accompagnare alle macchine commercializzate.
  • perizie tecniche relative a macchine costruite prima del 1996 e quindi non marcate CE
  • perizie tecniche di sicurezza per l’individuazione degli eventuali interventi necessari a rendere la macchina stessa conforme ai requisiti di sicurezza previsti dall’attuale allegato V del D.lgs 81 del 2008 e vigente “Direttiva Macchine” .