Sicurezza sul Lavoro e Ambiente

La CBF è in grado di fornire prestazioni professionali di assistenza nell’ambito della normativa tecnica e legislativa, europea, nazionale e regionale, inerenti:

a) Gli obblighi previsti dal DECRETO LEGISLATIVO N. 81 del 2008 per il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro. Il servizio prevede:

  • assunzione dell' incarico di RSPP aziendale esterno;
  • incontri con datore di lavoro, medico competente, RSPP, RLS;
  • sopralluoghi in Azienda;
  • analisi dell’organizzazione con particolare riferimento alla sicurezza, all’igiene, alla sorveglianza sanitaria, alla ciclo produttivo, ai posti di lavoro, ai dispositivi individuali di protezione;
  • valutazione delle caratteristiche di pericolosità delle sostanze e dei prodotti utilizzati in Azienda;
  • visione dei provvedimenti e/o interventi attuati in precedenza dagli organi di vigilanza (verbali d’ispezione, relazioni tossicologiche, verifiche impianti, ecc.);
  • valutazione degli infortuni e delle malattie professionali;
  • stesura del documento di valutazione dei rischi;
  • stesura del programma delle misure di prevenzione e protezione atto ad eliminare o eventualmente a ridurre i rischi durante l’attività lavorativa.
  • corsi di formazione ed informazione del personale sui rischi generali e specifici dell’attività;
  • effettuazione di indagini ambientali su emissioni in atmosfera, microclima, rumore , vibrazioni;

b) la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali (D.M. 21/05/74 – D.M. 22/12/58 – DPR 1124/65 – R.D. 824/27 ed altri provvedimenti complementari e/o integrativi);

c) l’etichettatura ed impiego di sostanze pericolose (L. 256/74 – DPR 1147/77 – DPR 927/81 – DPR 141/88 – successivi decreti ed aggiornamenti alle direttive CEE).

d) la detenzione e l’impiego di gas tossici (R.D. 147/27 – DPR 824/55); e) la classificazione e la valutazione delle lavorazioni insalubri di cui
all’art. 216 R.D. 27/07/34 n°1262 (D.M. 02/03/87);

f) la regolamentazione delle fasi di produzione, ammasso temporaneo, trasporto e smaltimento di rifiuti e residui di lavorazioni industriali classificabili in categorie: rifiuti speciali assimilabili ai rifiuti solidi urbani; rifiuti speciali inerti; oli usati; rifiuti speciali non tossico-nocivi; rifiuti speciali tossico-nocivi; residui derivanti da cicli di lavorazione (L.R. 94/80 – DPR 915/82 – L. 475/88 – DPR 691/82 – D.Lgs. 95/92 – D.M. 14/12/92);

g) la normativa sull’inquinamento atmosferico (L. 615/66 – DPR 322/71 – DPR 203/88 – D.M. 12/07/90 – DPR 21/07/89 – DPR 25/07/91);

h) la disciplina degli scarichi idrici provenienti da processi produttivi (L.319/76 – L.R. 62/85 – D.Lgs. 132/92 – D.Lgs. 275/93);

i) la gestione delle fonti di approvvigionamento idrico autonomo quali pozzi, sorgenti, ecc. (L.R. 62/85 – Delibere Giunta Regionale n°4/4752 – 4/15443 – 4/17200 – D.Lgs. 275/93);

In tali ambiti, grazie alla strumentazione di cui dispone, la è in grado inoltre di fornire i seguenti servizi:

    Analisi in ambiente di lavoro
  • Indagini conoscitive e quali-quantitative degli inquinanti aerodispersi in ambiente di lavoro (polveri totali, nebbie oleose, idrocarburi policiclici aromatici, metalli, nebbie acide e basiche, S.O.V., ecc.).
  • Misure microclimatiche (ricambio aria, luminosità, umidità relativa, temperatura).
    Analisi delle emissioni in atmosfera
  • Misura dei parametri termodinamici dell’effluente gassoso.
  • Indagini per la determinazione degli inquinanti immessi in atmosfera attraverso camini (polveri totali, nebbie oleose, idrocarburi policiclici aromatici, metalli, nebbie acide e basiche, parametri di combustione, S.O.V., ecc.).
  • Valutazione dell’efficienza di filtrazione degli impianti.
    Rifiuti
  • Analisi per la classificazione.
  • Indicazione sulle modalità di smaltimento.
  • Acque di scarico industriali
  • Prelievo ed analisi per la classificazione.